Get Adobe Flash player

Biblioteca Habbot (2003)

Realizzazione sala Biblioteca Habbot (2003)

Nel 1996 l’ U.N.E.S.C.O. ha iscritto alla Lista del Patrimonio dell’Umanità la zona della città antica di Chinguetti ed i suoi manoscritti (le cosiddette ‘biblioteche del deserto’). Nell’ambito di un più vasto progetto teso al recupero di circa 3.000 antichi manoscritti in cui l’U.N.E.S.C.O. stessa è coinvolta, l’associazione Giovanni Lorenzin ha realizzato un intervento che ha riguardato la biblioteca della Fondazione Habott dove sono conservati ed archiviati circa 1.300 testi raccolti nel corso dei secoli dalle antiche famiglie di Chinguetti. Il progetto portato a termine è consistito nella ristrutturazione di una delle sale del Centro culturale adibite a luogo di lettura e studio.


illustrazione al Presidente dell’Associazione Lorenzin di alcuni esempi significativi di pagine di manoscritto conservati nella biblioteca Habott in occasione della visita presso la sala restaurata l’apposizione della targa commemorativa con dedica della sala alla memoria di Giovanni

intervento di catalogazione e restauro conservativo su un antico manoscritto dettaglio su pagina di manoscritto conservato nella biblioteca Habott